LA SCUOLA PESCARINI SI CONVERTE AL LED TARGATO BEGHELLI - Collaborazioni con le aziende leader del settore per qualificare la didattica; il 27 marzo arriva la BTicino

Lunedì 19 Marzo 2018 10:46 Home Notizie ed eventi LA SCUOLA PESCARINI SI CONVERTE AL LED TARGATO BEGHELLI - Collaborazioni con le aziende leader del settore per qualificare la didattica; il 27 marzo arriva la BTicino

led pescarini

 La scuola Arti e Mestieri Angelo Pescarini di Ravenna da oggi dispone di un sistema di  illuminazione interna a led targata Beghelli. Con una sorta di cerimonia di inaugurazione, questa   mattina alla presenza del presidente Sergio Frattini, dei dirigenti della scuola, dei rappresentanti   delle società Beghelli ed Elfi, e degli allievi del corso per operatore impianti elettrici, sono state   accese 37 nuove plafoniere situate negli uffici e nelle aule dell’edificio che ha sede in zona   Bassette.

 


Si tratta di un progetto tecnologico all’avanguardia che consente un duplice vantaggio: risparmio energetico e di costi di circa il 30 per cento e una durata di oltre 5 volte a quella illuminazione tradizionale al neon; migliore qualità della illuminazione stessa.

La particolarità di queste plafoniere consiste, infatti, nella autoregolazione della luminosità in base alla intensità della luce naturale già presente nell’ambiente, creando un effetto "luce morbida" ed aumentando notevolmente il comfort visivo. .

Con questo investimento la scuola Pescarini continua a perseguire l’obiettivo di diffondere la cultura del risparmio energetico e la domotica attraverso le aziende leader del settore sia come aspetti di qualificazione didattica che di politiche interne di gestione.

Oltre a Beghelli, che nel novembre scorso ha lanciato il sistema di domotica e antintrusione “Brain Beghelli”, l’istituto ospiterà il 27 marzo la Bticino con la presentazione delle sue più recenti produzioni agli operatori del settore e agli allievi che frequentano i corsi per diventare elettricisti.


Clicca qui per visualizzare il Programma Bticino 27 marzo